Tradurre “facilities”


L'inglese, che si caratterizza solitamente per la sua precisione lessicale e terminologica, non manca di parole altamente polisemiche che non trovano in italiano traducenti esattamente sovrapponibili.

Uno di questi è facilities che può significare a seconda dei casi impianti, strutture, servizi (non esclusi gli igienici…) e così via.

A volte il traducente momentaneamente prescelto non ci soddisfa perché non copre tutti i sensi del termine nello specifico contesto. In questi casi perché dunque non tradurre "servizi e strutture"?

Condividi questa pagina